Untitled 1 Responsive Flat Dropdown Menu Demo
BONUS MOBILI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

Anche quest'anno il bonus mobili è stato reiterato.
E' possibile avere una detrazione IRPEF del 50% fino al 31/12/2021 se ristrutturi un immobile.
I mobili che puoi portare in detrazione sono:

letti, armadi, cassettiere, librerie, tavoli, sedie, comodini, divani, credenze,materassi e gli apparecchi di illuminazione; ed elettrodomestici nuovi quali: frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura e piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonchè di altri complementi di arredo.

----------------------------

1 – Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021, destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione spetta anche per gli acquisti effettuati nel 2021, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2020.

2 – Per ottenere il bonus è necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni.

3 – La detrazione spetta per l’acquisto di mobili nuovi quali: letti, armadi, cassettiere, librerie, tavoli, sedie, comodini, divani, credenze,materassi e gli apparecchi di illuminazione; ed elettrodomestici nuovi quali: frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura e piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonchè di altri complementi di arredo.

4 – Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 16.000 euro, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici. La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in 10 quote annuali di pari importo. Il contribuente che esegue i lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto al beneficio più volte. L’importo massimo di spesa va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

5 – Per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con bonifico. Non è consentito pagare con assegni banacari, contanti o altri mezzi di pagamento. La detrazione è ammessa anche se i beni sono acquistati con un finanziamento a rate, a condizione che la società che eroga il finanziamento paghi il corrispettivo con le stesse modalità prima indicate e contribuente abbia una copia della ricevuta del pagamento. In questo caso, l’anno di sostenimento della spesa sarà quello di effettuazione del pagamento da parte della finanziaria.

6 – I documenti da conservare sono:
- Ricevuta del bonifico
- Documentazione di addebito su conto corrente
- Fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquistati.


arredamenti-pesce-bonus-mobili.jpg





 Da noi il preventivo è sempre gratuito
Home  |  Condizioni di Vendita  |  Privacy  |  Cookies  | Area Admin

(C)2018-21 Arredamenti Pesce di B. Astori - Tel: 346.78.92.529
e-mail: info@arredamentipesce.net

P.IVA:01918040997 
TORINO - PIEMONTE  GENOVA - LIGURIA
Sviluppato da EnnegiTech su piattaforma MFK 2106